Progetto Scoprire Napoli 2015/16

Progetti didattici

Progetto Scoprire Napoli: Forcella, Maddalena, Annunziata

Il progetto Scoprire Napoli: Forcella, Maddalena, Annunziata costituisce la seconda edizione di un percorso didattico realizzato nell'a.s. 2013/14 e dedicato ai monumenti principali del centro storico di Napoli. L'edizione di quest'anno interessa la zona compresa tra Via Duomo a Est, la Maddalena e l'Annunziata a Ovest, Via Tribunali a Nord e il Corso Umberto a Sud, che vede un'altissima concentrazione di emergenze archeologiche, storico-artistiche e monumentali, dalla chiesa di S. Giorgio ai Mannesi all'Area Archeologica di Carminiello ai Mannesi, dalla chiesa di S. Agostino alla zecca alla sede del Pio Monte della Misericordia con la chiesa e la quadreria, dalla chiesa di Sant'Agrippino a Forcella all'Ospedale della Pace, fino a Castel Capuano e al complesso dell'Annunziata, per citare solo i monumenti più noti. Alle condizioni precarie e di abbandono di questi monumenti si sottrae solo il Pio Monte della Misericordia, mentre numerosissime sono le altre emergenze monumentali e architettoniche, più o meno chiaramente individuabili, che testimoniano la storia e la stratificazione urbanistica della zona. Per questo il progetto, destinato a circa 15 alunni di seconda media dell'I.C. Adelaide Ristori si propone di realizzare nei ragazzi una conoscenza approfondita e analitica dell'intera zona, che coincide con quella nella quale per lo più risiedono, alla scoperta delle testimonianze anche meno evidenti.
Lo stato di abbandono nel quale versano i monumenti si colloca in un più generale contesto di degrado: inefficienza degli interventi di quotidiana amministrazione, carenza dei servizi sociali, cattive condizioni socio-economiche degli abitanti, presenza opprimente della criminalità organizzata. Tutto ciò fa sì che i flussi turistici che, in misura crescente di anno in anno, stanno interessando il centro storico di Napoli, e che potrebbero costituire fonte di reddito per i residenti, non toccano questa zona, come se il centro storico finisse a via Duomo. Per gli stessi napoletani che vivono in altri quartieri della città Forcella rimane off-limits.
Il progetto Scoprire Napoli: Forcella, Maddalena, Annunziata muove dalla convinzione che il riscatto culturale e anche economico di questa parte tanto importante del centro storico non può che partire dalla consapevolezza dei suoi abitanti, dalla capacità di guardare al luogo in cui vivono con uno sguardo che vada al di là del degrado per coglierne la bellezza e l'importanza storica. Un ragazzo che aveva partecipato alla prima edizione del progetto Scoprire Napoli commentò la sua esperienza con questa frase: «ora, quando cammino per la strada, non guardo più a terra, ma in alto, perché ho scoperto che Napoli non è solo immondizia». In quel caso l'obiettivo che ci ponevamo fu pienamente raggiunto.
Il progetto, come nella precedente edizione, si concluderà con una mostra aperta al pubblico, nella quale i pannelli preparati dagli alunni partecipanti, presenteranno i dati di conoscenza, visuali ed esperienziali acquisiti e che gli stessi alunni illustreranno ai visitatori, sperimentandosi nel ruolo di guide turistiche.

  • 1
  • 2

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.